Il 14 luglio 1972 la principessa Lelia Caetani firmava l’atto costitutivo della Fondazione Roffredo Caetani.
Con una lungimiranza straordinaria, l’ultima esponente di questo ramo della nobile famiglia decideva di lasciare tutti i suoi beni in provincia di Latina ad una istituzione che portava il nome dell’amato padre Roffredo così come egli aveva fatto, insieme alla moglie Marguerite Chapin, dedicando la Fondazione Camillo Caetani al figlio scomparso sul fronte albanese nel 1940.
Da allora la Fondazione Roffredo Caetani è impegnata per la salvaguardia e la tutela ambientale, per la valorizzazione del patrimonio storico, artistico, architettonico, naturale, ereditato dal Casato.
Da allora ne mantiene vivo il ricordo in ogni angolo del Giardino di Ninfa, del Castello Caetani di Sermoneta, del Parco Naturale di Pantanello, attraverso le attività dell’azienda agricola Gelasio Caetani e del complesso monumentale di Tor Tre Ponti.
Un lavoro importante che oggi, 14 luglio 2022, il presidente della Fondazione, Tommaso Agnoni ha voluto ricordare nel corso di una piccola cerimonia privata a Ninfa insieme a chi, negli anni, è stato chiamato a guidarla.
Un momento di riflessione, anche per ascoltare le testimonianze di ex presidenti, dirigenti e per ricordare la memoria di chi è mancato nel corso degli anni durante questo grande viaggio durato mezzo secolo e che, per volere dei Caetani, proseguirà anche negli anni a venire.
Lelia Caetani fu il primo presidente della Fondazione, dopo di lei – nel 1978 – venne eletto il marito Hubert Howard. A partire dal 1987 la Fondazione è stata guidata da: Riccardo Cerocchi, Arturo Osio, Gabriele Panizzi, Pier Giacomo Sottoriva e oggi da Tommaso Agnoni. Con loro, negli anni e nei vari consigli direttivi e consigli generali, una nutrita schiera di professionisti, intellettuali, tecnici, esponenti del mondo delle associazioni ambientaliste, giornalisti, istituzioni.
Al termine dell’incontro è stata scoperta una targa dedicata a Lelia Caetani e affissa nel salone dell’antico municipio di Ninfa, sopra uno dei suoi amati dipinti.
(Nella foto di gruppo da sinistra: l’ex presidente Gabriele Panizzi, l’ex segretario generale Lauro Marchetti, il presidente Tommaso Agnoni e l’ex presidente Pier Giacomo Sottoriva tra Paola ed Elisa Cerocchi figlie dell’ex presidente Riccardo Cerocchi).